ATS Brianza (ex ASL Lecco)  
TrovaCERCA 
  SEDI E ORARIPRESTAZIONIMEDICIFARMACIESTRUTTURERSATEMPI ATTESA 
 sab 27 agosto 2016
Azienda
 » Presentazione
 » Direzione
 » Dipartimenti
 » Distretti
 » Presìdi
 » Codice etico
 » Documenti, studi, relazioni
Servizi ai cittadini
 » Animali - Canile online
 » Animali
 » Amministratore di sostegno
 » Assistenza Farmaceutica
 » Assistenza Protesica
 » Assistenza Sanitaria
 » Balneabilità
 » Bollettino Pollini
 » Conciliazione
 » Consultori familiari
 » Cure domiciliari
 » Dipendenze
 » Disabili e Valutazione Fragilità
 » FAQ
 » Farmaci
 » Formazione
 » Guardia medica
 » Il medico e il pediatra
 » Invalidità civile
 » Laboratorio di Prevenzione
 » Libera professione
 » Malattie infettive
 » Malattie rare
 » Medicina dello Sport
 » Rimborsi
 » Salute mentale
 » Screening oncologici
 » Sociale
 » Servizi socio sanitari
 » Tariffario
 » Ticket
 » Terme
 » Trapianti
 » Trasporto sanitario
 » Vaccinazioni
Servizi alle aziende
 » Comitato Provinciale di Coordinamento Salute Sicurezza Ambienti di Lavoro
 » Allevamenti e zootecnia
 » Ambienti di vita e abitato
 » SCIA
 » Impiantistica
 » Laboratorio di Prevenzione
 » Sicurezza alimentare
 » Sicurezza luoghi di lavoro
 » Tariffario
 » Visite fiscali
 » FAQ
Risorse sul territorio
 » Sedi ASL e orari
 » Prestazioni ASL
 » Tempi d'attesa
 » Medici di famiglia
 » Farmacie e turni
 » RSA - Case di riposo
 » Strutture accreditate
Promozione della salute
 » Coord prov Promosal
 » Definizione
 » Alcol
 » Alimentazione corretta
 » Benessere animale
 » Benessere psicologico
 » Contrasto gioco azzardo
 » Contrasto al fumo
 » Formatori/decisori
 » Nuove dipendenze
 » Prev. cardiovascolare
 » Attività fisica
 » Stili di vita
 » Rete aziende WHP
 » Rete scuole SPS
 » Sicurezza domestica
 » Sicurezza stradale
 » Sostanze
 » Bacheca della salute
 » Gallerie fotografiche
 » Questionari stili di vita
Pubblicità legale
 » Albo aziendale
Carta dei Servizi
 » Carta dei servizi
 » Dip. Amministrativo
 » Dip. Fragilità
 » Dip. Programmazione Acquisto e Controllo
 » Dip. Cure Primarie
 » Dip. di Prevenzione Medica
 » Dip. di Prevenzione Veterinaria
 » Dip. Attività Socio Sanitarie Integrate - ASSI
 » Dip. delle Dipendenze
Contatti
 » URP - Uff. Relazioni Pubblico
 » Scrivi alla ASL
 » Ufficio pubblica tutela
 » Indirizzi posta elettronica
 » Questionario di comunicazione esterna
Ufficio stampa
 » Rilascio patrocinio
 » Comunicati stampa
 » Pubblicazioni
 » Comunicazioni EE.LL.
 » Gallerie fotografiche
 » Archivio documenti
 » Archivio eventi e news
Concorsi avvisi gare
 » Bandi, concorsi, incarichi
 » Albo fornitori
 » Modulistica
Area riservata
 » Dipendenti
 » Medici di Base e Pediatri
 » Portale PIU
« Indietro | Sei in: Servizi ai cittadini > Disabili e Valutazione Fragilità > Legge 23/99 - Bando 2014 Strumenti tecnologicamente avanzati- BANDO CHIUSO
Stampa

Legge 23/99 - Bando 2014 Strumenti tecnologicamente avanzati- BANDO CHIUSO

Legge regionale 23/99 – art. 4, commi 4 e 5
CONTRIBUTI REGIONALI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA’
O AL SINGOLO SOGGETTO DISABILE PER L’ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE AVANZATI - BANDO ANNO 2014

Con D.D.G. n. 12006 del 10/12/2014 di Regione Lombardia e Delibera n. 37 del 30/01/2015 ASL di Lecco, sono state approvate le procedure per la concessione di contributi per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati in attuazione dell’art. 4, commi 4 e 5 della l.r. 23/99 “Politiche Regionali per la famiglia”.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
- Le persone disabili, residenti nella provincia di Lecco, che vivono da sole o in famiglia, indipendentemente dall’età.
- Le famiglie di studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), residenti nella provincia di Lecco.

CRITERI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
- Possono essere presentate domande per un solo strumento/ausilio.
- Coloro che hanno già usufruito negli anni precedenti dei benefici della l.r. 23/99 possono presentare una nuova domanda solo dopo 3 anni (che decorrono dalla data di presentazione della richiesta). Viene fatta eccezione per le richieste di dispositivi/sistemi domotici e di adeguamento/potenziamento dell’ausilio determinato sia da variazioni delle abilità della persona disabile che dalla necessità di sostituzione di un ausilio già in dotazione e non più funzionante, purché acquistati entrambi con il contributo ai sensi della l.r. 23/99.

OGGETTO DELLA DOMANDA 
L’acquisizione di strumenti che rientrino nella definizione di ausilio dello standard internazionale EN ISO 9999: “qualsiasi prodotto, strumento, attrezzatura o sistema tecnologico, di produzione specializzata o di comune commercio, destinato a prevenire, compensare, alleviare una menomazione o una disabilità”.
“Strumenti tecnologicamente avanzati” (prodotti o servizi basati su moderne tecnologie) e ”Domotica” (ausili o strumentazioni di vario tipo che favoriscono l’autonomia o la vita indipendente all’interno della propria abitazione).

L’ausilio/strumento, individuato come necessario all’interno di un progetto sociale/educativo, deve prioritariamente:
• contribuire all’autonomia della persona disabile con particolare riferimento al miglioramento dell’ambiente domestico;
• sviluppare le potenzialità della persona disabile in relazione alle sue possibilità di integrazione sociale e lavorativa;
• compensare le diverse limitazioni funzionali, siano esse motorie, visive, uditive, intellettive e del linguaggio.

La coerenza dell’acquisto dello strumento con la finalità della l.r. 23/99 e con gli obiettivi sopra esposti è criterio fondamentale per la verifica della concessione del contributo.

 


ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Le domande vengono accolte e valutate solo se prevedono una spesa pari o superiore a € 260,00.
Il tetto massimo di spesa ammissibile è di € 15.500,00.

I contributi sono concessi nella misura del 70% della spesa ammissibile, procedendo dall’inizio della graduatoria fino all’esaurimento del budget.
Le richieste escluse dal finanziamento per esaurimento del budget non costituiranno priorità per l’anno successivo, fermo restando che ovviamente potranno essere ripresentate.

SPESE AMMISSIBILI:
• Acquisto di strumenti , anche in regime di affitto, noleggio, leasing o abbonamento.
• Strumenti già in dotazione alla famiglia che devono essere adattati/trasformati.
• I costi derivanti da qualsiasi servizio necessario a rendere lo strumento effettivamente utilizzabile (installazione, personalizzazione, addestramento specifico all’uso, manutenzione e costi tecnici di funzionamento, ecc).
• Ausili per non udenti non ricompresi nel nomenclatore, quali vibratori, sistemi FM o IR limitatamente ai minori in età prescolare nonché il secondo processore, non a scatola, prioritariamente per minori.
• Ausili ad alto contenuto tecnologico con forte connotazione sanitaria, per i quali il comparto sanitario prevede un contributo per l’acquisto. La richiesta è ammissibile previa documentazione che attesti la necessità dell’ausilio da parte della persona disabile. Il contributo viene calcolato in relazione al contributo sanitario, tenendo presente che la somma dei due contributi (quello sanitario e il contributo della l.r. 23/99) non deve superare il 70% del costo complessivo dell’ausilio.
• Ausili destinati a compensare disabilità importanti che necessitano di specifici strumenti tecnologicamente avanzati per la guida dell’autoveicolo da parte di persone disabili. La richiesta è ammissibile previa documentazione che attesti la necessità dell’ausilio. Il contributo viene calcolato in integrazione con il contributo di cui all’art 27 della legge 104/92, tenendo presente che la somma dei due contributi non deve superare il 50% del costo complessivo dell’ausilio e comunque entro il limite massimo di € 3.000.
• Adattamento dell’autoveicolo al fine di garantire il trasporto alla persona disabile nei luoghi di lavoro o di socializzazione (in questo caso il contributo massimo erogabile è di € 6.000,00).
• Protesi acustiche riconducibili: per adulti affetti da sordità pari o superiore a 65 decibel medi (500-1000-2000 Hz) nell’orecchio migliore, e per minori con sordità pari a 50 decibel medi (500-1000-2000 Hz) nell’orecchio migliore (in questo caso il contributo massimo erogabile è di € 2.000,00);
• Acquisto di personal computer e relativi applicativi esclusivamente per facilitare i percorsi didattici e lo studio a domicilio dei soggetti con DSA (art. 4 della l.r. n.4/2010). I contributi sono concessi con le seguenti precisazioni:
- personal computer da tavolo previsti nell’art. 4 della l.r. n. 4/2010: contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, 300 euro;
- personal computer portatile previsti nell’art. 4 della l.r. n. 4/2010: contributo massimo erogabile, comprensivo di software di base e di tutte le periferiche, 500 euro.
In caso di richieste di personal computer che comprendono anche software specifici previsti nel progetto, i costi dovranno essere indicati separatamente dai costi dell’hardware al fine di poter ottenere il contributo del 70% della spesa sostenuta per l’acquisto del/dei software.

 

SPESE NON AMMISSIBILI
• Sussidi didattici che possono essere ottenuti grazie alle vigenti disposizioni concernenti il diritto allo studio.
• Interventi di superamento ed eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati, comprese le abitazioni che sono state costruite successivamente all’anno 1989, per i quali sono erogati contributi ai sensi della legge n.13/89.
• Benefici ottenibili dall’INAIL.
•  Benefici ottenibili attraverso altre forme di contribuzione (ad esempio: polizze assicurative specifiche, benefici per studenti universitari, ecc).
• Ausili previsti dal Nomenclatore Tariffario delle protesi.
• Apparecchi o impianti di climatizzazione/condizionamento.
•  Fotocamere, videocamere analogiche e digitali.
•  Telefoni mobili, palmari, impianti di navigazione satellitare.
•  HI-FI, lettori DVD, televisori, ecc.
• Personal computer, da tavolo o portatile, hardware e software di base, fatta eccezione quanto previsto nell’art.4 della l.r. n. 4/2010.


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Alla domanda devono essere obbligatoriamente allegati i seguenti documenti:
•  Prescrizione del medico specialista (pubblico o privato) che motivi la necessità e la conformità dello strumento/ausilio con la patologia e il progetto individualizzato.
Progetto sociale/educativo individualizzato volto a favorire una vita indipendente o una maggiore autonomia o un miglioramento della qualità della vita. Deve contenere: dati clinico anamnestici della persona disabile; le motivazioni che giustificano la necessità dello strumento/ausilio e gli obiettivi che si possono raggiungere con la dotazione dell’ausilio (in termini di acquisizione e sviluppo dell’autonomia, miglioramento della qualità di vita, possibilità di accedere ai luoghi di lavoro, studio, socializzazione); durata del progetto (periodo entro il quale si pensa di realizzare gli obiettivi); modalità di verifica dei risultati attesi sia nei confronti della persona disabile che della famiglia.
• Copia della certificazione di invalidità e/o della certificazione di alunno disabile.
• Certificazione dello specialista per patologie che causano disabilità e non necessariamente accertate attraverso le forme di cui sopra (ad esempio per i DSA);
• Copia di preventivo o fattura/ricevuta fiscale indicante l’elenco degli strumenti con il dettaglio tecnico ed il relativo costo. La fattura/ricevuta fiscale non dovrà essere antecedente 12 mesi dalla data di presentazione della domanda (ad esclusione dei casi in cui la richiesta già presentata l’anno precedente non sia stata accolta per esaurimento fondi e venga ripresentata nuovamente per l’anno in corso). In caso di ausili o strumenti particolarmente costosi, è possibile presentare una dichiarazione riportante il piano di rateizzazione o il contratto di finanziamento rilasciato dalla ditta fornitrice (o banca o finanziaria) relativo all’acquisto.
• Eventuale dichiarazione dell’Azienda fornitrice, responsabile dell’installazione di avvenuta personalizzazione, di addestramento o di collaudo.


La domanda di contributo, compilata in tutte le sue parti e firmata, dovrà pervenire all’ASL di Lecco entro e non oltre le ore 16.00 del 27 marzo 2015.

 

Dove si ritirano i moduli per la domanda di contributo:
• Servizio Disabili e Valutazione della Fragilità dell’ASL di Lecco –  C.so Carlo Alberto, 120 – Lecco  Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.
• Bando e modulo di domanda possono essere scaricati dal sito dell’ASL:
www.asl.lecco.it
“Servizi ai cittadini”
“Disabili e Anziani”
“Legge 23/99 Bando 2014 Strumenti tecnologicamente avanzati BANDO APERTO”

Dove si consegnano le domande compilate con i relativi allegati:
•Ufficio Protocollo Lecco - C.so Carlo Alberto 120, Lecco - piano 0
• Ufficio Protocollo Distretto di Bellano - via Papa Giovanni XXIII 2, Bellano
• Ufficio Protocollo Distretto di Merate - Largo Mandic 1, Merate
• La domanda può essere inviata anche per posta al Servizio Disabili e Valutazione della Fragilità, Dipartimento ASSI, ASL di Lecco – C.so Carlo Alberto 120, 23900 Lecco

Dove richiedere informazioni:
Servizio Disabili e Valutazione della Fragilità - Dipartimento ASSI – C.so Carlo Alberto, 120, Lecco
Tel. 0341.482388/390        email: divf@asl.lecco.it
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.

 

Valutazione delle richieste presentate ed erogazione dei contributi
L’Azienda Sanitaria Locale della provincia di Lecco:
- verifica la completezza della documentazione presentata;
- verifica l’ammissibilità delle richieste, secondo i criteri stabiliti dalla Regione Lombardia;
- verifica la congruità degli strumenti richiesti rispetto al progetto individualizzato;
- definisce le graduatorie (una per i dispositivi/sistemi domotici e una per gli altri strumenti/ausili), secondo i criteri stabiliti dal Nucleo di valutazione e in base alla coerenza dell’acquisto dello strumento con la finalità della l.r. 23/99 e a quanto riportato nel progetto individualizzato;
- dal mese di maggio eroga i contributi agli aventi diritto fino ad esaurimento dei fondi a disposizione.


 

Sedi e recapitisedi e recapiti
Ufficio / DenominazioneIndirizzoRecapiti
» Servizio Disabili e valutazione della Fragilità (sede)Corso Carlo Alberto, 120
23900 Lecco
Mappa - Direzioni (si apre in finestra esterna)Mappa
Tel. 0341 482388 / 390
Fax 0341 482211
Indirizzo emaildivf@asl.lecco.it
 
c/o Centro Comm. "Le Piazze".

Orari apertura Sede

Mattina

Pomeriggio

Note
Lunedì9.00-12.0014.00-16.00-
Martedì9.00-12.0014.00-16.00-
Mercoledì9.00-12.0014.00-16.00-
Giovedì9.00-12.0014.00-16.00-
Venerdì9.00-12.0014.00-16.00-
Sabato---


Sedi e recapitisedi e recapiti
Ufficio / DenominazioneIndirizzoRecapiti
» Ufficio Protocollo sede centraleCorso Carlo Alberto, 120
23900 Lecco
Mappa - Direzioni (si apre in finestra esterna)Mappa
Tel. 0341 482277 - -
Fax - - -
Indirizzo emailinfo@asl.lecco.it
 
c/o Centro Comm. "Le Piazze".

Orari apertura Sede

Mattina

Pomeriggio

Note
Lunedì9.00 -12.3014.00 - 16.00-
Martedì9.00 -12.3014.00 - 16.00-
Mercoledì9.00 -12.3014.00 - 16.00-
Giovedì9.00 -12.3014.00 - 16.00-
Venerdì9.00 -12.3014.00 - 16.00-
Sabato---
» Protocollo e Segreteria - BellanoVia Papa Giovanni XXIII, 15
23822 Bellano
Mappa - Direzioni (si apre in finestra esterna)Mappa
Tel. 0341 822112
Fax 0341 820932
Indirizzo emailbellano.direzione@asl.lecco.it
 

Orari apertura Sede

Mattina

Pomeriggio

Note
Lunedì9.00-13.00--
Martedì9.00-12.30--
Mercoledì9.00-12.30--
Giovedì9.00-12.30--
Venerdì9.00-12.30--
Sabato---
» Protocollo e Segreteria - MerateVia San Vincenzo, 6
Merate
Mappa - Direzioni (si apre in finestra esterna)Mappa
Tel. 039 5916526
Fax 039 5916525
Indirizzo emailmerate.direzione@asl.lecco.it
 

Orari apertura Sede

Mattina

Pomeriggio

Note
Lunedì9.00-13.00--
Martedì9.00-12.30--
Mercoledì9.00-12.30--
Giovedì9.00-12.30--
Venerdì9.00-12.30--
Sabato---
» Protocollo e Segreteria - LeccoVia G. Tubi, 43
23900 Lecco
Mappa - Direzioni (si apre in finestra esterna)Mappa
Tel. 0341 482437
Fax 0341 482403
Indirizzo emaillecco.direzione@asl.lecco.it
 

Orari apertura Sede

Mattina

Pomeriggio

Note
Lunedì9.00-13.0014.00-16.00-
Martedì9.00-12.3014.00-16.00-
Mercoledì9.00-12.3014.00-16.00-
Giovedì9.00-12.3014.00-16.00-
Venerdì9.00-12.3014.00-16.00-
Sabato---


documentidocumenti
     DocsBando legge 23/99 - Docs   » Vai
© 2005-2016 Agenzia di tutela della salute (ATS) Brianza - Sede territ. di Lecco - Tutti i diritti riservati
Centralino: 0341 482.111 | email: info@asl.lecco.it - PEC: protocollo@pec.asl.lecco.it
Sede Legale: viale Elvezia 2 – 20900 Monza - C.F. e P.IVA 09314190969
 

Clicca per validare il codice XHTML Clicca per validare il foglio di stile CSS Icona di conformita' 'Livello A', WCAG 1.0